barcàmpo letterario in turin – call for talk & organization

ier sera s’era al circolo dei lettori di torino, a seguir questa cosa di vibrisselibri.
mozzi ha detto delle robe. un poco ci ho parlato prima asssieme.
mi piacerebbe parlarne di più, delle robe che abbiam parlato.
ché, come ha ottimamente spiegato effe, lì per lì non s’è avuta occasione.

in realtà è da un po’ che volevo lanciare questo sasso nella melma. veder effe ier sera è stato il sasso che m’ha fatto pisciar fuori dalla tazza.

quindi: insieme a effe e a tutti quei che vorranno, in puro spirito barcampiano (ovvero niente gerarchie), vorrei organizzare una bella giornatina di chiacchiere qui a torino, su letteratura e poesia, di carta e di bit, su distribuzione digitale e non, su copyright e creative commons, su scrittura vecchio stampo e scrittura mostruosa, e quant”altro.

be’, l’idea l’ho messa, ora ci mancano una data, un luogo, un’organizzazione, una pagina sul wiki dei barcampi, una mailing list di discussione rapida, uno o nessuno o centomila sponsor, i partecipanti, i talk, gli argomenti, le cose.

chi vuol contribuire, siccome io, i commenti, no, o mi scrive una mail (vedere sopra il negroni a sinistra), o si fa un giro sull’arseniki e ci scrive direttamente (la password è “bastradi”).

per intanto, io ci ho messo il pensiero. ché stanca anche il pensiero, chevvicredete? quindi, vado a brindare al mio pensiero.

salute, bastràdi.

(che ci si vede tutti al bastràdicamp?)

Pubblicato da

arsenio

m’han nomato bravuomo un giorno e da quel giorno io me lo tengo, quel nome. arsenio mi son nomato da solo. eccetera.